Bech32 è un tipo di codifica utilizzata per i livelli di applicazione. È anche conosciuta come "Base32". Questa codifica rappresentava originariamente un formato di indirizzo per gli output della versione nativa 0.16. Inizialmente, il meccanismo dell'originale e della prima crittovaluta si basava sugli indirizzi Base58 con doppio SHA256 come parte del sistema. Il campo di applicazione è stato successivamente esteso a P2SH (pay-to-script-hash).

Poiché la codifica iniziale e l'algoritmo del checksum avevano dei difetti in termini di limitazioni, è stato proposto il nuovo formato dell'indirizzo. Una delle limitazioni della base di codifica iniziale58 era la necessità di utilizzare molto spazio nei codici QR. La ragione di questa limitazione è il fatto che Base58 non è in grado di utilizzare la modalità alfanumerica. Inoltre, si è notato che il doppio checksum SHA256 era lento e non aveva alcuna garanzia di sicurezza, il che rappresentava un grosso problema. Oltre a tutte queste limitazioni, Base58 è stato presto ritenuto troppo lento e troppo complicato per essere utilizzato.

Mentre Base58 rappresenta un caso misto, Bech32 potrebbe essere presentato come un'alternativa più efficiente e a prova di errore. Ha una parte leggibile dall'uomo come una stringa che può essere letta ad alta voce, e ha un formato più piccolo, quindi è adatto alla lettura di codici QR.

Bech32 è stato creato per ridurre le dimensioni delle transazioni

Inoltre, Bech32 è stato creato per produrre piccole transazioni, di dimensioni ridotte rispetto alle transazioni effettuate attraverso P2SH SegWit. Sia Bech32 che P2SH utilizzano 20 byte per l'hash; tuttavia, Bech32 non ha bisogno di byte aggiuntivi, utilizzando solo un valore fisso di 00 hash. D'altra parte, P2SH richiede un valore di 160 hash operativi oltre a richiedere OP_EQUAL accanto ai 20 byte integrati.

Inoltre, Bech32 non richiede uno script di firma senza testimoni, mentre P2SH ha bisogno di 23 byte per ogni ingresso con byte aggiuntivi presi da P2SH UTXO. Sebbene i due siano in fase di confronto, P2SH rappresenta un tipo di transazione, mentre Bech32 è un tipo di codifica equivalente al SegWit nativo, che promuove inoltre una migliore rilevazione degli errori.

Ritiro e invio abilitati agli indirizzi Bech32

L'attuale forma della piattaforma Tokens.net consente agli utenti di utilizzare gli indirizzi Bech32 per l'invio e il prelievo di fondi. Sebbene i prelievi e le transazioni di fondi siano abilitati attraverso gli indirizzi Bech32, gli utenti non sono in grado di effettuare depositi direttamente sulla piattaforma, ma invieranno invece i depositi attraverso i portafogli.

Di conseguenza, gli indirizzi Bech32 offrono un ambiente amichevole per le piccole transazioni, oltre ad avere funzioni migliorate nel campo della rilevazione degli errori. Gli indirizzi Bech32 non possono essere utilizzati per i depositi su Tokens.net.

rlando della morfologia degli indirizzi Bech32, questi indirizzi hanno una parte leggibile dall'uomo e usano "bc" per accedere a mainnet mentre "tb" è usato per testnet. Il separatore tra la parte leggibile dall'uomo e la crittografia è sempre "1". La stringa Bech32 ha un massimo di 90 caratteri con una parte dati composta da caratteri alfanumerici di almeno sei caratteri. I caratteri alfanumerici all'interno della stringa Bech32 escludono "1", "b", "i" e "o".

Gli indirizzi Bech32 hanno tra 42 e 62 caratteri. Una forma comune di indirizzi Bech32 può essere vista nei seguenti esempi:

bc1qar0srrr7xfkvy5l643lydnw9re59gtzzwf5mdq (42 caratteri)

e

bc1qc7slrfxkknqcq2jevvvkdgvrt8080852dfjewde450xdlk4ugp7szw5tk9 (62 caratteri).

Rate this article:
Author: Tokens.net Team
English
Deutsch
Italiano
Français
Español
Nederlands
Polski
Svenska
Português
Türkçe