Dogecoin (DOGE)

1M
DOGE
0.0025 USD -4.72%
0.00000026 BTC 0%
DOGE
$ 0.0025 -4.72%
0.00000026 BTC 0%
Fai trading ora
Grafico:
  • 1M
  • 3M
  • 6M
  • 1Y
  • ALL
Graph data for Dogecoin is currently unavailable.
Cosa sono i Dogecoin?
Dogecoin, con la sigla DOGE, è stata creata nel 2013, riconoscibile da una delle mascotte preferite su internet, Shiba Inu, alias Doge. Dato che il simbolo della criptovaluta DOGE è stato introdotto per la prima volta con l'iconico Shiba Inu, questa criptovaluta è stata considerata una "moneta scherzosa". Tuttavia, molti appassionati di criptovalute, probabilmente appassionati di meme, ben presto formarono una forte comunità per sostenerne lo sviluppo. Come risultato, DOGE è riuscito a raggiungere la top 20-30 della lista delle criptovalute più scambiate, raggiungendo un tetto di mercato di 60 milioni di dollari in un solo anno dalla data di emissione originale. Dogecoin si basa sul concetto di moneta digitale peer-to-peer, rappresentando un altcoin, che è una criptovaluta alternativa al Bitcoin. La comunità online Dogecoin utilizza DOGE per le transazioni e per dare mance ai propri collaboratori preferiti attraverso i social network, come Twitter.

Dogecoin è una valuta digitale peer-to-peer, proprio come Bitcoin, creata per consentire agli utenti di tutto il mondo di inviare transazioni in forma anonima, a basso costo e senza intermediari. La Dogecoin è scambiata sotto il simbolo del ticker DOGE, ed è identificabile grazie a una delle mascotte meme preferite di internet, Shiba Inu, una razza giapponese che è diventata popolare sotto il nome di Doge come si vede in numerosi altri memi. Questo è probabilmente il motivo per cui la Dogecoin è stata considerata una moneta scherzosa.

Tuttavia, incorporando l'immagine del Doge nel progetto che rappresenta la criptovaluta Dogecoin, sembra che il team di sviluppo dietro DOGE abbia trovato una comunità fedele per la commercializzazione del loro progetto. Partendo da quello che sembrava essere uno scherzo, Dogecoin ha presto raccolto 60 milioni di dollari nel corso di un anno, raggiungendo la soglia di mercato di 60 milioni di dollari entro gennaio 2014. Secondo il team ufficiale di sviluppo, la Dogecoin dovrebbe essere considerata come una valuta internet, al fine di ottenere un voto simile o un voto che abbia un valore effettivo. DOGE è spesso utilizzata in questo modo per dare mance ai creatori di contenuti, e quindi fornire valore ai contenuti digitali e online. Dogecoin probabilmente è riuscito ad arrivare a questo punto, anche se è considerato da molti una valuta fittizia, grazie al fatto che il progetto è sostenuto da una comunità di appassionati, attiva, nota per aver raccolto fondi per beneficenza in più di un'occasione, che comprende la raccolta di circa 36.000 dollari USA per la squadra di bob giamaicana che non poteva permettersi di andare alle Olimpiadi invernali, anche se si era qualificata.

I fondi sono stati raccolti in DOGE, con l'aiuto della comunità proattiva, che in un certo senso rappresenta la Dogecoin. Tuttavia, per quanto riguarda il lato tecnico di questo altcoin, Dogecoin non ha portato nulla di nuovo, a parte la riduzione del tempo di creazione dei blocchi da 10 minuti, come richiesto dalla catena di blocchi Bitcoin, a un minuto. In questo modo, DOGE rappresenta un'opzione più veloce e più conveniente per l'invio e la ricezione di microtransazioni, così come per i creatori di contenuti che si rivolgono ai social network. Ciò che è interessante per quanto riguarda la tecnologia che Dogecoin utilizza è che questa criptovaluta era in realtà basata su un asset digitale chiamato Luckycoin, che era originariamente basato su Litecoin, nato dal primo hard fork di Bitcoin. Inoltre, mentre molti altcoin vengono emessi e sviluppati per affrontare la scalabilità, l'efficienza della rete e l'ampia applicazione della tecnologia blockchain, come le integrazioni AI e le operazioni IoT, la Dogecoin è semplicemente una valuta internet senza un valore "più alto" all'interno della sua creazione.

Cos'è il DOGE?

La dogecoin può essere scambiata con il ticker DOGE. Viene utilizzato soprattutto dalla comunità DOGE per ricevere mance dai social media e per i trasferimenti di denaro online, poiché DOGE è una valuta alternativa su internet, e il team originale non ha alcuna intenzione di far entrare Dogecoin sul mercato. La Dogecoin può anche essere utilizzata come metodo di pagamento alternativo, in quanto vi sono diversi rivenditori online che accettano DOGE come metodo di pagamento valido. Per quanto riguarda il trading, la Dogecoin non è tra le cripto più popolari per investitori e trader, anche se in un'occasione è riuscita a raggiungere la top 10 della lista. La Dogecoin era anche nella lista delle prime 20 criptovalute principali in base alla soglia di mercato, tuttavia, è successivamente sprofondata nella lista delle prime 30 e poi ancora più giù.

Scambia DOGE

Dogecoin: Origini e storia

Dogecoin è stato creato da Jackson Palmer e Billy Marcus. All'epoca in cui il concept del progetto era ancora in fase di sviluppo, Palmer occupava una posizione nel reparto marketing di Adobe Systems, con sede a Sydney, mentre Marcus, programmatore con sede a Portland, Oregon, aveva l'idea di creare e sviluppare una forma di criptovaluta che esistesse al di fuori delle stimolanti e controverse origini e della storia di altre criptovalute e beni digitali, come Bitcoin. Palmer è stato citato più volte su Twitter da un appassionato che ha notato il potenziale dell'idea di Marcus di creare una moneta che oggi conosciamo come Dogecoin, dopo di che ha acquistato il dominio dogecoin.com, avvicinando così l'idea alla realizzazione. Marcus decise di basare l'architettura Dogecoin su una moneta esistente chiamata Luckycoin, mentre questa criptovaluta, a sua volta, era basata sull'altcoin originale e sulla prima fork derivata dal protocollo Bitcoin Core, Litecoin. Il team ha favorito il fatto che Litecoin e Luckycoin utilizzano lo Scrypt al posto dello SHA-256 che Bitcoin utilizza per il suo meccanismo di estrazione, abbassando così la competitività nell'estrazione Dogecoin.

Dopo lo sviluppo, la Dogecoin è stata rilasciata ed emessa ufficialmente il 6 dicembre 2013. Tuttavia, il team ha incontrato un problema di sicurezza informatica meno di tre settimane dopo, quando un numero considerevole di unità Dogecoin venne rubato dal Dogewallet, il portafoglio di criptovaluta online. Questo ha suscitato reazioni negative per quanto riguarda la sicurezza della Dogecoin e l'affidabilità della rete. All'epoca, Dogecoin era la parola chiave in cima su Twitter, in senso negativo, a causa del furto informatico. La comunità Dogecoin riuscì presto a raccogliere abbastanza unità DOGE per coprire le perdite subite dagli utenti DOGE. Due anni dopo, nel 2015, uno dei fondatori e promotore del progetto, Jackson Palmer, annunciò che avrebbe preso un congedo prolungato dalla comunità, senza fornire un motivo. Nel gennaio 2014, quasi un anno prima della decisione di Palmer di lasciare la comunità DOGE, i volumi di trading Dogecoin hanno brevemente superato i volumi di trading complessivi di BTC e di altre criptovalute.

Dogecoin: Protocolli e tecnologia

Dogecoin è nato da un'idea di Billy Marcus, e si basa sulla criptovaluta Luckycoin, mentre Luckycoin è stato sviluppato e basato sull'idea di Litecoin. Litecoin è più veloce di Bitcoin, in termini di velocità di transazione e di tempo di generazione di blocchi. È stato anche il primo altcoin, ed è stato derivato dalla biforcazione originale del Bitcoin, la prima criptovaluta. Inoltre, Litecoin utilizza Scrypt invece di SHA-256 per il suo algoritmo di estrazione. Poiché Luckycoin era basato su Litecoin, e Dogecoin è stato sviluppato sulla base dei protocolli utilizzati nell'architettura di Luckycoin, anche Dogecoin utilizza Scrypt.

L'uso di Scrypt consente una minore competitività nel settore minerario, il che significa che gli ASIC non possono entrare a far parte della rete di minatori. Nuove unità DOGE vengono create ogni volta che viene generato un nuovo blocco, mentre i minatori lavorano per rendere sicura la rete e renderla efficiente risolvendo equazioni matematiche con l'uso della potenza di calcolo. A differenza di Litecoin, ad esempio, Dogecoin ha una fornitura infinita, con una ricompensa di 10.000 unità DOGE per ogni nuovo blocco. Il protocollo utilizzato dalla Dogecoin è Proof-of-Work, che è lo stesso del Bitcoin e degli altri cripto derivati sopra citati. Il tempo di generazione dei blocchi di Litecoin è di 2,5 minuti, mentre Dogecoin impiega un minuto per creare un nuovo blocco sulla rete, ciò significa che le microtransazioni sono più efficienti e quindi molto più economiche. Al picco del suo valore di mercato nel dicembre 2017, la Dogecoin era nella lista delle prime 10-20 criptovalute, con un limite di mercato di 2 miliardi di dollari. Tuttavia, come hanno affermato gli analisti, quel valore non è stato raggiunto a causa di una tecnologia perfetta o di una nuova innovazione criptografica, ma è stato trainato più dall'hype e dal percorso di crescita del Bitcoin.

Portafogli Dogecoin (DOGE)

La dogecoin è un bene non tangibile, proprio come le altre criptovalute e le altcoin, il che significa che è necessario tenere le monete DOGE in un portafoglio digitale. Ci sono diversi tipi di portafogli digitali tra cui i possessori di DOGE possono scegliere, compresi i portafogli hardware e software. Il portafoglio più consigliato per DOGE è chiaramente il portafoglio hardware Ledger Nano X, che è particolarmente utile per i portavalori a lungo termine con più unità DOGE di cui prendersi cura. Ledger Nano S è un altro modello di portafoglio hardware che supporta DOGE. Per gli utenti che preferiscono i portafogli mobili, Coinomi e Exodus sono alcune delle scelte preferite per riporre DOGE. Per gli utenti desktop, il portafoglio Exodus e il portafoglio Dogecoin sono alcune delle scelte più sicure. Alcuni portafogli desktop e portafogli mobili possono essere sincronizzati. Gli utenti possono anche tenere i loro fondi DOGE in un portafoglio web come My Dogechain.info. I portafogli cartacei sono i portafogli tecnologicamente meno avanzati, ma sono un'ottima alternativa per tenere i tuoi fondi fuori dalla portata degli hacker.

Comunità Dogecoin

Dogecoin ha una specifica utenza, con un alto livello di coinvolgimento emotivo intrecciato nel progetto grazie al supporto della sua comunità, di cui i developer Dogecoin sembrano esserne orgogliosi. In base a come il progetto è stato avviato e infine lanciato, sembra anche che il team non abbia mai avuto l'intenzione di competere con Bitcoin, ma piuttosto di consentire microtransazioni veloci e una forma alternativa di valuta internet. Questo sembra essere il motivo per cui i fan della Dogecoin vedono più pro che contro. I trader, tuttavia, non sembrano prendere sul serio i Dogecoin, ed è probabilmente per questo che DOGE è passato da un tetto di mercato di 2 miliardi di dollari nel 2017 a poco meno di 300 milioni di dollari.

Il successivo allontanamento di uno dei fondatori potrebbe anche aver minato la fiducia degli investitori nella Dogecoin, il che, a sua volta, spiegherebbe il calo del massimale di mercato da 2 miliardi di dollari a quasi 300 milioni di dollari, anche se l'intero mercato ha subito un calo nel novembre 2019. Attualmente, il team di sviluppo della Dogecoin non ha proposto alcuna soluzione per una maggiore scalabilità, o altri miglioramenti che possano contribuire allo sviluppo complessivo degli ambienti basati su blockchain. Il loro ruolo sul mercato è modesto, così come i loro obiettivi tecnici, una cosa che alcuni investitori potrebbero considerare negativi.

Non hai ancora un account?

Registrati e inizia a fare trading della tua cryptovaluta preferita ora.

Crea un account gratuitamente
English
Deutsch
Italiano
Français
Español
Nederlands
Polski
Svenska
Português
Türkçe