Ripple (XRP)

1M
XRP
0.2405 USD -0.48%
0.00002241 BTC -0.84%
XRP
$ 0.2405 -0.48%
0.00002241 BTC -0.84%
Fai trading ora
Grafico:
  • 1M
  • 3M
  • 6M
  • 1Y
  • ALL
Graph data for Ripple is currently unavailable.
Cosa sono i Ripple?
Ripple è un sistema di compensazione lorda che opera in tempo reale e facilita alcune delle transazioni più veloci sia tra i sistemi di regolamento transfrontalieri tradizionali che tra gli ambienti decentralizzati basati su blockchain.

Ripple è una società privata che ha sviluppato, emesso e continua a emettere XRP. Anche se comunemente scambiato per i token Ripple, XRP è un token sviluppato da Ripple Labs. Si tratta di un asset digitale decentralizzato che è stato creato come mezzo di pagamento sul sistema di regolamento di Ripple.

Ripple è stato spesso accusato di centralizzazione perché la società detiene un numero considerevole di unità XRP. Ripple si è anche interessata ad offrire il suo protocollo di pagamento a banche e istituzioni finanziarie.

Dopo la sua creazione ed emissione nel 2012, l'XRP di Ripple è diventato ben presto uno dei principali asset scambiati sul mercato. L'idea principale alla base del progetto è stata quella di consentire pagamenti transfrontalieri istantanei, sicuri e a basso costo senza l'intervento di terzi. L'XRP è stato creato come mezzo per trasportare qualsiasi tipo di valore, anche monetario.

La piattaforma Ripple è un ambiente open-source, decentralizzato, impostato per supportare token basati sul modello delle risorse digitali che poggiano su piattaforme blockchain. Ripple è stato creato per offrire un ambiente sicuro e scalabile per effettuare transazioni veloci a costi quasi nulli e con tempi di elaborazione senza soluzione di continuità per tutte le transazioni effettuate sul libro mastro. Ripple non solo fornisce un ambiente per il trasferimento del valore monetario, ma facilita anche il supporto di qualsiasi forma di valore, incluse le materie prime, le valute, le valute criptate e persino i minuti mobili. Ripple, quindi, rappresenta sia il sistema di rimesse che la società che ha creato il protocollo di pagamento Ripple e XRP come token nativo per la rete.

Ripple incoraggia l'uso di XRP, sostenendo l'adozione mainstream della sua criptovaluta. Tuttavia, l'azienda permette agli utenti della rete di pagamento RippleNet di utilizzare la propria valuta di scelta o di creare le proprie risorse digitali.

RippleNet

RippleNet è una rete di fornitori di pagamento e partner di Ripple. Questi fornitori di pagamento istituzionali sono banche e istituti finanziari. Ripple non si limita solo al mercato della criptovaluta o all'utilizzo di beni digitali come pagamento. Piuttosto, offre anche un sistema di pagamento transfrontaliero con partner istituzionali.

Il metodo di Ripple di integrare la sua tecnologia non incoraggia l'adozione del suo token nativo, l'XRP. Mentre RippleNet ha oltre 100 partner, tra cui banche istituzionali e fornitori di pagamenti, nessuno di questi partner è obbligato a utilizzare XRP per trasferire il valore attraverso la rete Ripple.

Cos'è un XRP?

XRP è un token o un asset digitale, ed è il token nativo della rete Ripple. Come già detto, Ripple e XRP sono spesso considerati due termini diversi per lo stesso asset o piattaforma. Tuttavia, Ripple è la società che ha creato la rete di pagamento XRP e Ripple, mentre XRP è un asset digitale per il trasferimento del valore monetario. Appartiene anche alla classe degli asset di criptovaluta.

Ci sono 100 miliardi di unità XRP nell'offerta totale, come specificato da Ripple e come noto ai mercati pubblici. Tuttavia, nulla impedirebbe a Ripple di emettere più token, il che non è il caso di valute come il Bitcoin. BTC ha un'offerta rigorosamente determinata, e non c'è modo di emettere più di 21 milioni di unità.

Scambia XRP

Origini e storia

Ripple e XRP sono apparsi per la prima volta nel 2012. Ripple ha emesso l'XRP pre-minato, e la valuta ha una fornitura totale di 100 miliardi di unità. Sebbene il Ripple e l'XRP siano solitamente associati a Brad Garlinghouse, il CEO di Ripple, Garlinghouse non ha partecipato alla creazione iniziale dell'XRP o allo sviluppo generale della rete Ripple. Tutto è iniziato con un'idea di Jed McCaleb.

McCaleb voleva creare una rete di pagamento globale online con un asset intermediario simile a un asset di classe crittografica. Il progetto è stato poi sviluppato e costruito da David Schwartz e Arthur Britto, che hanno invitato Ryan Fugger ad unirsi al team e ad aiutarli a sviluppare il protocollo di pagamento che ora conosciamo come RippleNet.

Fugger aveva già lavorato su un servizio finanziario progettato per soddisfare l'esigenza di spostare il valore monetario attraverso un protocollo di pagamento online. Fugger ha lanciato la sua rete di servizi finanziari nel 2005. A quel tempo non era ancora stato creato il concetto di blockchain, asset digitale e reti decentralizzate. Solo nel 2009 il Bitcoin è apparso come la valuta digitale originale con una rete decentralizzata gestita da blockchain.

Il progetto di Fugger era originariamente conosciuto come OpenCoin, una rete che in seguito avrebbe assunto una forma migliore e il nome Ripple. Il team ha anche deciso di costruire un asset digitale simile al Bitcoin, ma non erano intenzionati a costruire un'altra alternativa al Bitcoin. Piuttosto, miravano ad utilizzare protocolli diversi e un'architettura simile a quella utilizzata dalle reti decentralizzate, che ha portato all'emissione di XRP. È possibile che l'azienda non sia stata in grado di entrare nel mercato dell'IPO, ed è per questo che si è orientata ad emettere il proprio token e a lanciarlo nel mercato dell'ICO, dove l'XRP è diventato una delle criptovalute più quotate.

Ripple Labs è stato costituito dal team primario di collaboratori e sviluppatori che hanno lavorato al progetto. L'obiettivo era quello di sviluppare un codice per un sistema di verifica del consenso che stabilisse le regole per il funzionamento della rete Ripple. Una delle idee che hanno formato la rete è stata quella di creare un sistema che potesse essere facilmente integrato con i sistemi tradizionali utilizzati dalle banche e dalle istituzioni finanziarie per migliorare l'efficienza e ridurre le commissioni per i pagamenti transfrontalieri e le rimesse. L'idea era di rendere la rete interessante sia per i prestatori di servizi di pagamento che per gli utenti dei servizi, offrendo transazioni senza soluzione di continuità, transazioni istantanee e commissioni basse o nulle.

L'unico motivo per cui le transazioni in rete non sono gratuite per i trasferimenti basati su XRP è la protezione della rete da attacchi malevoli. Con Bitcoin, la sicurezza viene stabilita attraverso il processo di estrazione mineraria. Tuttavia, Ripple ha un'infrastruttura diversa - non utilizza un protocollo di proof-of-work.

Dopo aver emesso XRP in una Initial Coin Offering (ICO), rilasciando ufficialmente i token XRP e aprendo la rete Ripple, il team è stato accusato di guadagnare milioni emettendo e vendendo beni che hanno "valore inesistente" senza essere legalmente obbligato a non emettere più unità XRP e a realizzare maggiori profitti. Possedendo XRP, gli acquirenti non investono nel valore di Ripple come società, motivo per cui molti investitori sono rimasti contrariati dopo aver scoperto che XRP esiste separatamente dalla società che l'ha realizzato, il che fa parte, di fatto, del decentramento del token stesso. Il token non ha un'autorità centrale e non può essere manipolato da Ripple, ma la società ha comunque il diritto di emettere altri token. In questo modo, può creare una situazione che permetterebbe all'azienda di avere un ICO perpetuo con un limite di fornitura non definito.

Il mercato delle valute criptate ha guadagnato l'attenzione di massa negli anni successivi all'emissione della XRP da parte della Ripple, e il team è stato accusato di vendere titoli non registrati, riferendosi alla XRP come un asset centralizzato di proprietà della società. Ripple sostiene che l'XRP è un asset decentralizzato con un ruolo indipendente dalla società..

Nel 2013, solo un anno dopo il lancio di Ripple e l'emissione di XRP, la rete ha raggiunto il suo primo obiettivo di utilizzo nella vita reale grazie alla partnership con il servizio di pagamento Earthport. In seguito, quando è stata costituita RippleNet per sostituire tre prodotti Ripple -xCurrent, xRapid e xVia - l'azienda ha raggiunto una pietra miliare di partnership con 100 banche e istituzioni finanziarie destinate a utilizzare la rete di Ripple, ma non necessariamente XRP.

Ripple come funziona: Tecnologia e architettura

Altre criptovalute sono spesso paragonate a Bitcoin, ma è difficile confrontare Ripple e XRP con BTC e la rete Bitcoin. Ripple e XRP non sono necessariamente correlati in termini di transazioni attraverso il protocollo di pagamento Ripple. Se si prova a confrontare il modo in cui il Ripple funziona con i protocolli Bitcoin, è facile concludere che il Ripple ha più controllo sull'XRP di quanto i sostenitori del decentramento vorrebbero credere.

Nel caso del Bitcoin, i minatori lavorano sulla convalida delle transazioni, sulla generazione di nuovi blocchi e sulla messa in sicurezza della rete evitando il doppio dispendio. Chiunque può diventare un minatore, e i minatori ricevono una ricompensa predefinita per l'attività mineraria sotto forma di BTC. Tale ricompensa viene dimezzata ogni quattro anni circa per controllare in modo automatizzato l'approvvigionamento e prevenire l'inflazione. Questo non è il caso di Ripple..

Ripple ha un maggiore controllo sul suo gettone. Tutti i 100 miliardi di unità XRP esistenti sono stati pre-minati. Gli sviluppatori hanno preso 20 miliardi di XRP e hanno dato il resto alla società, e la società ha distribuito il suo XRP agli utenti e agli acquirenti, mantenendo circa 50 miliardi in deposito a garanzia.
Non ci sono nemmeno minatori per convalidare le transazioni.

La rete di Ripple richiede validatori di rete affidabili

Affidabile significa che non tutti possono assumere il ruolo di validatore della rete, che è un altro motivo per cui alcuni appassionati di criptografia ritengono che XRP e Ripple non siano completamente decentralizzati. In teoria, i server che convalidano le transazioni possono appartenere a chiunque - qualsiasi individuo, azienda o banca - ma i validatori della rete sono scelti con cura.

A differenza del Bitcoin e di molti dei derivati, le fork e gli altcoin basati sul Bitcoin Core, il Ripple e l'XRP non usano un protocollo di proof-of-work (PoW). È stato dimostrato che il PoW ha un elevato consumo di energia, ed è per questo che l'estrazione del Bitcoin richiede molta energia elettrica e computazionale. Per consentire un modo più veloce di inviare e ricevere valore monetario e altri tipi di oggetti di valore digitalizzati, Ripple utilizza anche una tecnologia di contabilità distribuita (blockchain) che opera su un database pubblico condiviso con meccanismo di consenso, consentendo la comunicazione tra i server di convalida e il database pubblico condiviso.

Ripple è anche open-source, ma non è interamente basato sulla tecnologia blockchain, come molti sono stati portati a credere a causa della rete open-source, del database pubblico condiviso e del concetto di validatori. Sebbene sia orientato attraverso meccanismi di consenso molto simili a quelli di qualsiasi altra piattaforma di cifratura blockchain, Ripple non usa la catena di blocchi nella sua forma originale. Al contrario, la rete utilizza un albero di hash che riassume i dati sulla rete, che viene poi trasformato in un'unica fonte di valore. Questa fonte di valore viene poi confrontata e verificata dai validatori del server per fornire le condizioni per il consenso. In questo modo le transazioni, così come qualsiasi forma di valore trasferito attraverso la rete Ripple, vengono convalidate.

Proprio a causa della mancanza di componenti orientati alla blockchain, l'XRP non può essere estratto. Invece, tutti i token XRP sono classificati come pre-minati, il che significa che tutte le unità XRP che esistono nella fornitura totale sono state create in una sola volta. Questo metodo di emissione è simile al modo in cui le società quotate in borsa emettono azioni e quote.

Tuttavia, a differenza delle azioni, l'XRP non riflette il valore di Ripple come società. L'XRP può funzionare senza la società, e la rete Ripple può operare con altri tipi di valute, compreso il fiat. Grazie all'uso di validatori e all'albero dell'hashish, Ripple può elaborare un gran numero di transazioni a velocità record e può scalare fino al livello di Visa.

Per la cronaca, Visa può elaborare fino a 50.000 transazioni in un secondo. Ripple è in grado di elaborare fino a 1.500 transazioni in un solo secondo, il che lo rende uno dei libri contabili più veloci sul mercato.

Per quanto riguarda il numero di validatori, si dice che Ripple abbia circa 200 diversi validatori, di cui solo sei appartengono alla società. Questa decisione è volta ad evitare la centralizzazione e a diminuire l'autorità centralizzata dall'equazione.

I portafogli XRP di Ripple (Ripple Wallet)

Ci sono diversi tipi di portafogli digitali per la memorizzazione della criptovaluta, e molti di questi portafogli supportano l'XRP di Ripple. A seconda di come viene utilizzato l'XRP o di quanto spesso si utilizzano le unità XRP, è possibile scegliere tra più di alcuni tipi di portafogli in base alle proprie preferenze.

Alcuni dei portafogli più affidabili sono i portafogli hardware, e di solito sono la scelta migliore per gli investitori e i possessori che vogliono conservare a lungo il loro XRP e le altre criptovalute. I portafogli per hardware offrono una conservazione sicura dei tuoi fondi, oltre ad alcune delle opzioni più sicure e stabili per la conservazione dell'XRP. I portafogli hardware sono forniti anche con applicazioni desktop e mobili, in modo che gli utenti possano tenere traccia del loro saldo in tempo reale e utilizzare il loro XRP su richiesta.

Altri tipi di portafogli che possono essere utilizzati per l'XRP sono i portafogli online, desktop, mobili e cartacei. I più sicuri in termini di immunità agli attacchi informatici sono i portafogli cartacei e i portafogli hardware. I portafogli mobili per XRP sono ottimi per gli utenti che vogliono tenere le loro unità per periodi di tempo più brevi o spendere o scambiare i loro token più spesso. I portafogli cartacei sono forse i meno avanzati dal punto di vista tecnologico, ma sono utili per mantenere i tuoi fondi al sicuro a lungo termine

Non condividere le tue chiavi private con nessuno. Conservale in un luogo sicuro, preferibilmente in un luogo di deposito fisico dove non possano essere rubate. Non ci sono terze parti o autorità centralizzate che ti aiuteranno a recuperare le tue chiavi private in caso di smarrimento, quindi tieni al sicuro le informazioni sul tuo portafoglio.

FAQs
Come acquistare Ripple XRP? FAQ Toggle
Il modo più conveniente è un cambio da un'altra criptovaluta. Deposita Bitcoin o Ether sul tuo conto Tokens.net e scambialo con la criptovaluta XRP. Oppure vai su Acquista Crypto, definisci l'importo della criptovaluta XRP e scegli il tuo metodo di pagamento preferito (carta di credito o bonifico bancario).
L'acquisto di Ripple XRP è un buon investimento? FAQ Toggle
La criptovaluta XRP non è stata concepita come una valuta a sé stante, ma è una delle 5 principali criptovalute in termini di capitalizzazione di mercato. La criptovaluta XRP può essere considerata una buona opzione per un portafoglio di crittovalute, uno strumento di garanzia e potrebbe rappresentare un'opportunità di trading a breve termine.
Perché dovrei acquistare XRP? FAQ Toggle
Perché sei un appassionato di crittovaluta, un day trader o un investitore Fintech. La crittovaluta XRP è stata proposta come valuta ponte per transazioni veloci e con commissioni contenute, inoltre la tecnologia Ripple è ben adottata dagli istituti finanziari.
Come funziona Ripple? FAQ Toggle
Ripple utilizza un registro di consenso iterativo e una rete di server di validazione indipendenti insieme ai token di criptovaluta XRP.
Ripple è una Blockchain? FAQ Toggle
Ripple si basa su un protocollo a Blockchain simile a quello di Bitcoin, ma non è una Blockchain in sé. Ripple Blockchain è un sistema di gestione delle transazioni in tempo reale (RTGS), scambio di valuta e rete di rimesse, che utilizza un libro mastro gestito da una rete di server indipendenti.
Il Ripple è migliore del Bitcoin? FAQ Toggle
È difficile dirlo. Bitcoin è concepito come un mezzo di scambio, senza la necessità di una terza parte fidata e XRP è stato inizialmente pensato come un sistema portavalore sulla rete.

Non hai ancora un account?

Registrati e inizia a fare trading della tua cryptovaluta preferita ora.

Crea un account gratuitamente
English
Deutsch
Italiano
Français
Español
Nederlands
Polski
Svenska
Português
Türkçe